Copyright Orsa Maggiore International Srl - Tutti i diritti sono riservati - Orsa Maggiore International Srl - Sede legale: Vaprio d’Adda - Via Marconi 4/B
Registro delle Imprese di Milano;    Codice Fiscale e Partita Iva 06405990968;    ROC. n° 17890 del 02/01/2009
Questo sito utilizza cookie tecnici. Possono esserere inviati cookie da terze parti destinati al solo scopo statistico la cui raccolta di dati è riferita esclusivamente all'uso di questo sito. Continuando la navigazione accetti tacitamente l'uso dei cookie indicati. →  Per maggiori info → → → → 
PAGINA DI ARCHIVIO, PER NOTIZIE PIÙ RECENTI SU: ESCAVATORI

CLICCA QUI →

Per inserire qui il vostro banner tel 0392020976

2013

indice analitico: clicca sulle voci per andare alla pagina indice dedicata troverai gli articoli che ti interessano
Accessori Macchine Componenti per Edilizia Gru a Torre Piattaforme
Ascensori Montacarichi Componenti per Macchine GruRretrocabina Pneumatici
Attrezzature MMT Dumper Lavori in Quota Sicurezza sul Lavoro
Autogru Energie Alternative Macchine per Edilizia Sollevatori Telescopici
Aziende Informano Escavatori Cingolati Macchine Movimento Terra Teatri di Lavoro Insoliti
Cantieri Cave Escavatori Gommati Manutenzione Edifici Torri Faro e Illuminazione
Camion Truck Eventi e Fiere Motori Trasmissioni
Casseforme Casseri Generatori Pale Gommate Veicoli Commerciali

SUCCESSIVA

PRECEDENTE

Prestazioni:

  • Forza di strappo 6.357 daN
  • Forza di penetrazione 4.081 MPa
  • Capacità di sollevamento 2.220 kg

Intervalli di manutenzione

Cambio olio motore e filtro 250 ore
Cambio filtro gasolio 500 ore
Cambio olio idraulico e filtro 1.000 ore
Cambio liquido refrigerante 1.000 ore
Pulizia DPF in officina 3.000 ore
Sostituzione DOC + DPF 9.000 ore

 

Guarda il ViO80-1 in azione

Guarda le altre macchine di Yanmar CEE

 

 

 

 

 

 

 

 

Compattezza e manutenzione
Partiamo proprio da questi ultimi, che celano tutti gli impianti del nostro ViO80-1, ovviamente. Cosa si cela sotto queste tondeggiati forme, che tra l’altro consentono, data la loro forma ipercompatta, di
Motore Yanmar 4TNV98C-WBV
classificare senza dubbio di sorta il nostro tra le fila dei girosagoma con la G maiuscola? Beh, oltre ai classici filtri (aria, gasolio, olio), i punti dei diversi rabbocchi sono tutti disposti in avanti,
per facilitare le operazioni che si possono eseguire senza bisogno di rialzi. Sotto il cofano, a parte quanto detto e, ovviamente, il motore, troviamo anche lo scambiatore EGR a controllo elettronico dell’attuatore tramite ECU: questa soluzione permette al software della centralina di attivare il ricircolo dei gas di scarico solo quando è necessario. Non essendo sempre in attività, questa soluzione consente un risparmio dei consumi. Altra componente che troviamo, sempre di ausilio al motore, è il DPF: il sistema prevede una rigenerazione in automatico di quest’ultimo in base al livello di intasamento rilevato dal sensore differenziale di pressione ma, qualora quest’ultimo non raggiunga la temperatura di esercizio corretta per un tempo prolungato (magari l’escavatore viene usao in lavori che prevedono il frequente spegnimento del mezzo), il sistema provvede a inviare la
monitor di bordo la richiesta di rigenerazione manuale, segnalata da un allert acustico. La rigenerazione manuale dura dai 25 ai 30 minuti e va eseguita a macchina ferma. Sempre sotto i cofani troviamo i radiatori del refrigerante e dell’olio idraulico, posti in parallelo. Il flusso dell’aria che li attraversa è stato oggetto di uno studio approfondito: l’aria è aspirata in ingresso dalla parte anteriore della torretta, raffredda il distributore idraulico, le pompe e il vano motore e la ventola (di tipo soffiante) la ributta all’esterno dalla parte posteriore della macchina, indirizzando comunque il flusso verso l’alto. Sotto i cofani trova alloggiamento anche il serbatoio del gasolio, a forma spiovente per contribuire alla compattezza della sagoma
dell’escavatore e la visibilità dalla cabina, e il serbatoio dell’olio idraulico, posto tra il serbatoio gasolio e i radiatori. Sempre sotto il cofano, nella parte destra, è stata collocata la pompa carburante elettrica con stop automatico sia per il troppo pieno che per l’aspirazione a vuoto. La batteria da 92 Ah è coperta da uno sportello spiovente dedicato ed equipaggiato da guarnizioni antiacqua. Passiamo infine alla parte idraulica, anch’essa celata in parte dai cofani in parte posta sotto il pianale della cabina. Proprio qui troviamo il distributore a centro aperto e, posteriormente a questo, le tre pompe del sistema ViPPS che su questa macchina risulta modificato rispetto al sistema cui siamo stati abituati finora: le tre pompe idrauliche principali, montate in linea, sono a pistoni con cilindrata variabile e la pressione massima dell’impianto raggiunge i 25,5 MPa. La centralina elettronica ECU del motore è più grande rispetto a quella del modello precedente ed è montata, con supporti elastici, su un nuovo sportello a bandiera fissato dietro la cabina, protetta da urti, vibrazioni e dal calore.

Comfort e visibilità
La cabina, che poggia su una torretta ribassata di 10 mm a tutto favore della stabilità, gode di ampie vetrate e di numerosi specchi retrovisori esterni, elementi che giocano a favore di una buona visibilità complessiva.
La visibilità è garantita anche in notturna dai tre fari a led di serie (uno integrato nel braccio e due frontali di lavoro). È inoltre disponibile il kit segnalazione che include il girofaro arancione e un faro a led posteriore. La cabina, che rispetta gli standard ISO e le omologazioni ROPS, FOPS 1 e TOPS, internamente, è simile a quella dell’escavatore di più alto tonnellaggio (SV100-1): si presenta ampia (1.100 mm di larghezza, porta larga 650 mm alla base che diventano 730 nel punto più ampio), con grande spazio per le gambe dell’operatore.
Internamente troviamo climatizzatore, radio Mp3, sedile Grammer di serie con sospensione pneumatica, poggiapolsi regolabili e consolle comandi regolabile indipendentemente dalla posizione del sedile. Dal punto di vista acustico, a bordo si percepiscono appena 73 dB(A) grazie alla pressurizzazione che si ottiene attraverso il montaggio di cristalli incollati e spesse guarnizioni per porta e parabrezza, estesi rivestimenti interni e un’accurato lavoro di insonorizzazione e isolamento sia del vano motore/idraulico, sia del distributore. Nuovissimo il monitor Lcd che monitora le ore di lavoro, gli intervalli di manutenzione e lo stato di rigenerazione del DPF, ma anche la temperatura del refrigerante motore, il livello carburante e può visualizzare le ore in cui la macchina ha lavorato in ogni giorno dell’anno, suddivise tra mattino e sera (strumento molto utile per i noleggiatori). Inoltre, il monitor segnala i messaggi e gli allarmi della centralina ECU.

Idraulica ausiliaria
L’allestimento di serie include una linea idraulica ausiliaria a portata regolabile che include una “mezza linea” supplementare per l’utilizzo di attrezzi con doppia alimentazione idraulica. A richiesta, per questa linea, si può avere il comando dell’attrezzo proporzionale (trimmer su manipolatore).
www.flickr.com
Questo è un badge Flickr che mostra le foto pubbliche e/o i video di MC 5.0. Crea il tuo badge qui.

Report tecnico Visto da vicino

Ve ne abbiamo già parlato qualche settimana fa, in occasione del nuovo propulsore che Yanmar CEE ha posto al cuore del suo girosagoma-gioiello, il ViO80-1 (http://rtcl.macchinecantieri.com/A13/yanmar.html). Ma i plus di questa macchina non si esauriscono certo al motore. Anzi, comprendono praticamente tutte le parti che lo compongono, dalla cabina ai cofani (fuori ma, più ancora, dentro), dalla manutenzione alle prestazioni, dal comfort di bordo al software gestionale dell’escavatore. E quindi vale la pena dare una sbirciatina dentro la cabina e sotto i cofani, che ne dite?