Questo sito utilizza cookie tecnici. Possono esserere inviati cookie da terze parti destinati al solo scopo statistico la cui raccolta di dati è riferita esclusivamente all'uso di questo sito. Continuando la navigazione accetti tacitamente l'uso dei cookie indicati. →  Per maggiori info → → → → 
PAGINA DI ARCHIVIO, PER NOTIZIE PIÙ RECENTI SU: REPORTAGE
& ESCAVATORI
CLICCA QUI →
 

HYUNDAI Heavy Industries Europe - R1200-9 - nuovo a Intermat

 
FOTOTECA VIDEOTECAhttp://www.macchinecantieri.com/fototeca_&_videoteca.htmlshapeimage_3_link_0
SOCIAL NETWORKhttp://www.macchinecantieri.com/Social_network.htmlshapeimage_4_link_0
FILMATI ISTITUZIONALIhttp://www.macchinecantieri.com/Filmati_istituzionali.htmlshapeimage_5_link_0
RIVISTE DIGITALIhttp://www.macchinecantieri.com/Riviste_Digitali.htmlshapeimage_6_link_0
E-@LABhttp://www.macchinecantieri.com/E-l%40b.htmlshapeimage_7_link_0
ARTICOLIhttp://www.macchinecantieri.com/Articoli.htmlshapeimage_8_link_0
PRECEDENTE
      sfoglia pagine
         SUCCESSIVAnewholland_un_mondo_in_giallo.htmldieci_Televarieta.htmlshapeimage_9_link_0shapeimage_9_link_1
HOMEhttp://www.macchinecantieri.com/home.htmlshapeimage_10_link_0
CHI SIAMOhttp://www.macchinecantieri.com/Chi_siamo.htmlshapeimage_11_link_0
CONTATTIhttp://www.macchinecantieri.com/Contatti.htmlshapeimage_12_link_0
INDICE ARTICOLI 2012indice.htmlshapeimage_13_link_0
Per facilitare la
navigazione
Le pagine indice 
contengono l’elenco
per argomento degli
articoli pubblicati
ed i relativi link

Pesi massimi e ibridi!

Hyundai fa debuttare a Intermat il suo nuovo escavatore da 120 t, nonché il suo primo modello ibrido

Commentando l'importanza di Intermat, il nuovo direttore commerciale Hyundai Heavy Industries Europe, Milan Wamsteker, ha affermato: "Le condizioni di mercato continuano ad essere dure per tutti, in particolare in Europa, tuttavia Hyundai ritiene che sia importante dimostrare non solo i suoi ultimi prodotti e le novità, ma anche il suo impegno continuo e il sostegno a tutti i clienti e ai concessionari della regione. E uno dei modi migliori per agire in tal senso è quello di evidenziare i risultati degli investimenti di Hyundai". E così a Intermat Hyundai Heavy Industries Europe lancerà un numero notevole di novità. A partire dal lancio mondiale del nuovo escavatore da 120 tonnellate R1200-9 e, in anteprima mondiale, il primo modello ibrido Hyundai, uno scavatore cingolato da 22 t, che offre produttività eccezionale e un risparmio energetico ottimale. Il peso massimo di Hyundai è stato concepito tenendo d'occhio il settore delle miniere e degli scavi, in cui la richiesta di escavazione di massa su larga scala nell'estrazione di minerali e rimozione di sovraccarichi sta crescendo enormemente. Il nostro è equipaggiato con un motore a elevate prestazioni da 23 litri, a 6 cilindri, Cummins QSK23-C con potenza nominale pari a 760 HP (567 kW). La prima versione monta un braccio principale per usi gravosi back-acter da 7,55 m, un braccio escavatore da 3,4 m, e una benna da 6,7 m3, una combinazione che offre una profondità di scavo di quasi 8 m, un'estensione di 13,76 m e un'altezza sul carico di 7,8 m. La forza di strappo alla benna raggiunge il valore massiccio di 64,9 t. Passando alla tecnologia ibrida arriva il primo esemplare di escavatore ibrido, l’R220LC Hybrid. La combinazione tra la potenza del motore diesel da 133 HP (100 kW) e la potenza elettrica

generata internamente dall'impianto frenante oscillante consente un utilizzo ottimale della potenza disponibile. Il risultato è un risparmio di circa il 25% del consumo di carburante, con un aumento delle prestazioni, rispetto a un escavatore tradizionale equivalente. Arriviamo quindi alla nuova gamma di pale gommate ed escavatori della serie 9A, la cui maggior novità è l’introduzione  di motori diesel conformi

a EU Stage IIIB, con  emissioni di scarico ridotte e riduzione dei consumi che si affiancano ad altre migliorie a livello operativo e del sistema di controllo. Chiudono questa panoramica in casa Hyundai i due nuovi carrelli elevatori a forche 180D-7E e 250D-7E da 1.750 e 2.500 kg, con motori Cummins, trasmissioni ZF e assali Kessler.

Per info:

www.hyundai.eu/it